• Tempo : 2 ore e mezza / 3 ore
  • Strada percorsa : 3,5 km in maniera lenta e con alcuni dislivelli lungo il costone della gravina.
  • Degustazione : non prevista.
  • Difficoltà percorso : media per la presenza di alcuni tratti in cui occorre salire e scendere dalla gravina camminando su roccia.
  • Tipo percorso : sentieri sterrati. Si scende nel fondo della gravina per percorrere un suggestivo sentiero tra numerose piante di macchia mediterranea e ulivi pluricentenari. Si risale lungo il costone roccioso che rappresenta il tratto più impegnativo ma alla portata di chiunque sia dotato di agilità. Percorso sconsigliato ai bambini e a chi è troppo avanti con l'età o comunque non è dotato di agilità.

La Gravina di Riggio di Grottaglie

Nei pressi della città di Grottaglie è possibile visitare una delle gravine più suggestive del Parco Regionale Terra delle Gravine: la Gravina di Riggio. Si tratta di uno di quei luoghi che vanno assolutamente visitati e vissuti almeno una volta nella vita. Millenari di Puglia, grazie alla collaborazione dei proprietari della gravina, rende visitabile in maniera sicura la Gravina di Riggio, una delle meraviglie naturalistiche, paesaggistiche e storico-archeologiche di Puglia.

Lungo l’itinerario si potranno scoprire passaggi segreti che conducono in affascinanti grotte panoramiche e grotte affrescate che conservano alcune delle pitture più antiche dell’Italia meridionale, risalenti al X secolo d.C., e nella quale è possibile ancora leggere e ammirare alcune scene di santi, crocifissioni e simboli cristiani. Nei periodi legati alle piogge è possibile osservare una suggestiva cascata che scende nella gravina e raccoglie l’acqua in una piccola piscina naturale dove gli anfibi possono trovare un luogo dove riprodursi.

Per questioni di sicurezza la gravina di Riggio non è visitabile in maniera autonoma, trattandosi di una proprietà privata il cui accesso è vietato, ma è possibile visitarla durante i gruppi organizzati da Millenari di Puglia per poter godere della bellezza e dell’unicità di questi luoghi in sicurezza e con l’aiuto di una guida esperta.

L’itinerario è di grande impatto paesaggistico e consente di apprezzare la magia della rigogliosa macchia mediterranea che si è sviluppata nel cuore della gravina portando il lentisco a crescere oltre misura conferendo un aspetto fiabesco ai sentieri e ad alcuni ulivi plurisecolari presenti lungo il percorso. Dal punto di vista storico e archeologico la gravina di Riggio è ancora in grado di raccontare storie attraverso gli affreschi della grotta-chiesa con i suoi affreschi bizantini, con la grotta della “farmacia” e le sue innumerevoli nicchie e con gli incantevoli passaggi di grotta in grotta.

Le cascate di Riggio

Itinerari alternativi